Cassazione, Ordinanza n.  10840/2024: “nel processo tributario d’appello non sono ammessi nuove eccezioni relative ai vizi d’invalidità della pretesa fiscale. Tuttavia il divieto non si estende alle eccezioni improprie o alle mere difese riguardanti i fatti costitutivi del credito tributario.” 

La Cassazione, con ordinanza n.  10840 del 22 aprile 2024, ha chiarito che nel processo tributario d'appello non sono ammessi nuove eccezioni relative ai vizi d'invalidità della pretesa fiscale. Tuttavia il divieto non si estende alle eccezioni improprie o alle mere difese riguardanti i fatti costitutivi del credito tributario. -------------------------------------------------...
Leggi tutto...

Cassazione, Ordinanza n. 2604/2024: “il potere di disapplicazione delle sanzioni, per violazione di norme tributarie, è esercitabile d’ufficio dal giudice qualora accerti che le stesse sono state commesse in presenza e in connessione con una situazione di oggettiva incertezza nell’interpretazione normativa.”

La Cassazione, con ordinanza n. 2604 del 29 gennaio 2024, ha stabilito che il potere di disapplicazione delle sanzioni, per violazione di norme tributarie, è esercitabile d'ufficio dal giudice qualora accerti che le stesse sono state commesse in presenza e in connessione con una situazione di oggettiva incertezza nell'interpretazione normativa.  Non postula quindi una domanda d...
Leggi tutto...

Cassazione, Ordinanza n.6289/2024: “il contribuente può validamente eccepire la maturazione del termine di prescrizione della pretesa, sin dal primo grado del giudizio, nel ricorso introduttivo.”

La Cassazione, con ordinanza n.6289 del giorno 8 marzo 2024, ha chiarito che il contribuente può validamente eccepire la maturazione del termine di prescrizione della pretesa, sin dal primo grado del giudizio, nel ricorso introduttivo. Inoltre non è necessario indicare un termine o un dies a quo specifico, spettando al giudice tributario tale accertamento di fatto. ----------...
Leggi tutto...