Corte Costituzionale Sent. n. 73 del 24.4.2020 – Illegittimo l’art. 69, comma 4°, c.p. nella parte in cui prevede il divieto di prevalenza della circostanza attenuante, di cui all’art. 89 c.p., sulla circostanza aggravante della recidiva, di cui all’art. 99, comma 4°, c.p.

Con sentenza n. 73 depositata il 24.4.2020 la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità dell'art. 69 quarto comma del c.p. nella parte in cui prevede il divieto di prevalenza della circostanza attenuante, di cui all'art. 89 c.p., sulla circostanza aggravante della recidiva di cui all'art. 99 quarto comma c.p. Ha chiarito infatti che è costituzionalmente illegi...
Leggi tutto...

Reati contro il patrimonio. – Sentenza Cassazione Penale n. 11959/2020. – Commette appropriazione indebita colui che sottrae definitivamente files o dati informatici dal personal computer aziendale affidatogli per motivi di lavoro

La Cassazione, con Sentenza della 2 Sezione penale n.11959, dep. il 10/04/2020, ha chiarito che integra il delitto di appropriazione indebita la sottrazione definitiva di "files" o "dati informatici" attuata mediante duplicazione e successiva cancellazione da un personal computer aziendale, affidato all'agente per motivi di lavoro e restituito "formattato". Tali dati informat...
Leggi tutto...

Falsità materiale della fotocopia

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 35165/2005) ha stabilito che "la fotocopia integra il reato di falsità materiale quando sia presentata non come tale, ma con l'apparenza di un documento originale, atto a trarre in inganno i terzi di buona fede". I Giudici di Piazza Cavour hanno ricordato che, al contrario, il reato non sussiste quando la fotocopia "s...
Leggi tutto...