Corte di Cassazione, Ordinanza n. 30760 del 19 ottobre 2022: “il contribuente, è tenuto a pagare l’ Imu, anche se ha problemi di liquidità. La carenza di somme disponibili, pertanto, non esonera dal pagamento di sanzioni ed interessi per omesso pagamento di imposte e tasse locali.”

Per i giudici di legittimità (Ordinanza n. 30760 del 19 ottobre 2022), l'obbligo di pagare l'Imu sussiste nonostante la crisi di liquidità derivi dal ritardato pagamento dei crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione, per le prestazioni eseguite. Pertanto, non essendo l'omesso pagamento giustificato, non comporta l'annullamento delle sanzioni e degli intere...
Leggi tutto...

Cassazione Civ. Sezioni Unite, Sentenza n. 32061 del 31 ottobre 2022: “l’accoglimento della domanda in un unico capo, pur se in misura molto ridotta, comporta la condanna della controparte alle spese del giudizio. La compensazione delle spese è invece disposta in caso di soccombenza reciproca che si configura col parziale accoglimento della domanda, articolata in più capi, o in caso di pluralità di domande contrapposte, formulate nel medesimo processo,dalle stesse parti.”

La Sentenza n. 32061 del 31.10.2022, emessa dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, chiude un contrasto giurisprudenziale, intervenendo su una questione di particolare importanza. In effetti, la disciplina dettata dal codice di rito è ormai orientata a limitare la discrezionalità del giudice nel regolamentare le spese processuali. Tuttavia non era raro il caso in cui i...
Leggi tutto...

Cassazione Civile, Ordinanza n. 30217 del 14 ottobre 2022: “l’avviso di accertamento, con il quale l’amministrazione comunale evidenzia l’omesso pagamento dell’imposta municipale, è sufficientemente motivato con il semplice richiamo della delibera che ha fissato i valori minimi delle aree edificabili.”

La decisione riveste una certa importanza perché chiarisce quando può essere eccepito il difetto di motivazione di un avviso di accertamento,relativo al pagamento dell'imposta comunale sulle aree edificabili. Orbene,un atto impositivo può ritenersi motivato anche col mero richiamo di un provvedimento generale adottato dal Comune. Infatti lo stesso si presume conosciuto,o co...
Leggi tutto...