IL NUOVO GOVERNO: TRA GRANDI SPERANZE E TANTI TIMORI. MA MARIO DRAGHI NON È MANDRAKE

Con lo scioglimento della riserva e la lista del nuovo esecutivo Draghi si è conclusa la rituale liturgia delle consultazioni seguite alla crisi del governo Conte. Ci si attendeva un cambiamento di metodo nella scelta dei ministri. Soprattutto dopo la chiara esternazione del Presidente Mattarella, che prendendo atto del fallimento del sistema politico, aveva dato carta bia...
Leggi tutto...

NELLA DISFIDA TRA ROTTAMATORI E TRAPEZISTI È L’ITALIA CHE RISCHIA DI NAUFRAGARE

Mentre scrivo questo commento,Conte si sta cimentando alla Camera per le rituali comunicazioni in merito al ritiro dalla maggioranza del partito di Renzi. E domani lo farà al Senato. E’ un passaggio cruciale per la sopravvivenza di questo governo e per il futuro dell’Italia perché dipenderà tutto dall’esito del voto con cui si potrà verificare se l’esecutivo ha i numeri pe...
Leggi tutto...

“TORNA IN CAMPO LA DEMOCRAZIA CRISTIANA”: conversazione tra Luigi Rapisarda ed il Segretario politico Renato Grassi.

Torna in campo la Democrazia Cristiana. Ne discutiamo con il Segretario politico, Renato Grassi. E’ un pomeriggio di gennaio, molto freddo. il sole sta declinando in un tramonto spettacolare, facendo capolino, con giochi di luce, tra lo zigzagare di nuvole che rapidamente mutano densità e forma fino a diventare evanescenti, mentre la gente, in quest’ultimo scampolo di f...
Leggi tutto...

GLI ANNI ‘20 CROCEVIA DELLA STORIA NEL CONFLITTO TRA ÉLITE E POPOLO

Nell’arco di questi ultimi tre secoli, c’è un comune denominatore, rappresentato dalle dinamiche e dagli accadimenti dei rispettivi anni ‘20, che hanno inciso profondamente nell’evoluzione e nelle involuzioni, cui successivamente si è andati incontro, nel costruire i futuri assetti istituzionali e nel riconoscimento e nell’avanzamento dei diritti e dei popoli. Una retrospett...
Leggi tutto...

LA LENTA AGONIA DEL GOVERNO CONTE II: TRA METAMORFOSI DEI PARTITI E DERIVE AUTOCRATICHE

Nel dedalo inestricabile, dei diktat governativi, conferenze Stato-Regioni e rimbrotti di tanti sindaci che si ritengono ignorati, assistiamo ad una crescente girandola di stop and go nel declinare di provvedimenti che si intersecano, secondo le nuove tabelle cromatiche per definire il corrispondente grado di restrizioni in ciascun territorio regionale. Con tutto il seg...
Leggi tutto...